Callejòn, Damiao e Mario Gomez: Napoli al lavoro per il dopo Cavani

Accelerata del Napoli sul calciomercato in attesa di definire l’ormai certa e imminente partenza di Cavani verso il PSG, nonostante un tentativo in extremis del Chelsea di Mourinho.

Dopo aver ufficializzato il belga Mertens dal PSV Eindhoven, Bigon è vicinissimo a José Maria Callejòn, esterno (ma all’occorrenza anche trequartista e seconda punta) cresciuto nella cantera madrilena prima di affermarsi all’Espanyol: le buone prestazioni con la maglia della seconda squadra di Barcellona gli valsero il ritorno, nel 2011, alla casa madre Real ma adesso la sua avventura con le merengues sembra al capolinea. Il giocatore spagnolo, ancora a secco di presenze con la Nazionale maggiore, è un’esplicita richiesta di Benitez: l’accordo, sulla base di 10 milioni, è ormai in via di definizione e il giocatore iberico potrebbe essere a Castelvolturno dopodomani per l’avvio ufficiale del ritiro precampionato.

mario gomez

Oltre a Callejon, Bigon ha necessità di chiudere per un centravanti che sopperisca alla partenza del Matador. Gomez, sul quale De Laurentiis era piombato offrendo 18 milioni al Bayern e 6,5 a stagione all’attaccante di origini spagnole, non si smuove dalla sua volontà di andare a Firenze: molto probabilmente la sua prossima annata sarà con la maglia viola in quanto la dirigenza tedesca lo ha anche autorizzato a sostenere le visite mediche. Prende sempre più corpo, quindi, la candidatura di Leandro Damiao, bomber dell‘Internacional di Porto Alegre. I brasiliani chiedono non meno di 20 milioni, il Napoli punta ad uno sconto. Ma su Damiao non sembra esserci molta convinzione, almeno tra i tifosi, dato che molti sono scettici sull’immediata adattabilità del brasiliano al campionato italiano. Per questo, pur rimanendo Damiao la prima scelta di Bigon, si valutano piste alternative: caduta l’idea Jovetic per la volontà del montenegrino di andare solo alla Juventus, è emersa nelle ultime ore l’idea Muriel, talento dell’Udinese ma che i friulani non sembrano intenzionati a cedere, almeno per ora.

Se poi De Laurentiis mettesse mano al portafogli soddisfacendo le richieste di Pozzo, allora gli scenari potrebbero cambiare notevolmente.

Leggi anche–>Napoli, De Sanctis lascia

Leggi anche–>Movimenti di mercato tra Napoli e Palermo

Leggi anche–>Napoli, sogno Ibra: per Raiola è impossibile