Caos Milan, Seedorf-Galliani: è rottura?

In queste settimane nel Milan regna il pieno caos: Seedorf è sempre sulla graticola e la società predilige non esporsi e restare in silenzio. O almeno era così fino a ieri quando il tecnico rossonero, probabilmente esausto delle continue insinuazioni sul suo futuro, ha rilasciato un’intervista non concordata ai microfoni di Sky.

Seedorf ha chiarito la sua posizione: con la società non c’è alcun problema, il rapporto con Galliani e con Berlusconi è sempre stato buono e con il Milan ha un contratto biennale. “Sia il rapporto con Galliani che quello con Berlusconi vanno oltre il calcio- specifica l’olandese– Rispetto Galliani e lui ha fiducia in me. Non voglio il suo posto, voglio solo fare l’allenatore”. E a proposito del suo futuro aggiunge: “Non ho bisogno di avere delle conferme. Ho un contratto con il Milan e questo mi basta”.

La risposta di Galliani giunge sempre attraverso la stampa. All’entrata il Lega, questa mattina poco prima di mezzogiorno, l’Ad rossonero ha precisato che né lui né la società erano al corrente delle intenzioni di Seedorf: L’intervista non era concordata con la società e questo non rientra nel regolamento del Milan. Tuttavia non ha detto nulla di censurabile, la vicenda finisce qui”. Dichiarazioni importanti quelle di Galliani che, nonostante tutto, sembrano confermare almeno momentaneamente Seedorf come allenatore del Milan, ma allo stesso tempo i rossoneri non trascurano l’ipotesi di un nuovo allenatore: un altro passo falso potrebbe costar caro al Professore.

Leggi anche-> Balotelli contro Sky: “Non capite nulla di calcio”

Leggi anche->  Barbara Berlusconi: “Futuro Seedorf? No comment”

Leggi anche->  Dal malumore di Seedorf al nervosismo di Balotelli: Milan, qualcosa è cambiato