Capello a Tuttosport: "Solo la Juve competitiva in Champions"

Attualmente delle squadre italiane solo la Juventus può competere in Champions League, con le grandi d’Europa“. Così Fabio Capello in una intervista rilasciata a Tuttosport a Dubai, nel corso del Globe Soccer, dove ieri era intervenuto anche il presidente Agnelli. Il tecnico friulano ha parlato della situazione del calcio italiano e delle sue ex squadre, Roma, Juventus e Milan.

“La Juventus è l’unica squadra italiana in grado di competere per la Coppa più ambita, esordisce Capello – e non è un caso se è rimasta la sola a sfidare le grandi d’Europa.  Quindi prosegue: “Se può trionfare già quest’anno nella finale di Berlino?  Io dico che la Juventus, con i giusti ritocchi potrebbe fare molto bene, in fondo tutti gli obiettivi che si era prefissata  li ha raggiunti ed entro tre anni credo possa centrare l’obiettivo più ambizioso”

Un giudizio sulla Roma: “Si è un po’ persa ultimamente, ma credo si riprenderà, e comunque do a Garcia la palma di migliore allenatore dell’anno“. Severo il giudizio sulle milanesi: “Sono più indietro, hanno bisogno di tre anni per tornare competitive”. Sul calcio italiano in generale: “Il nostro problema è che quando un calciatore cresce siamo costretti a darlo via, questo ci impoverisce”

Quindi gli viene chiesto se è rimasto tifoso juventino: “Ho anche giocato e poi allenato tanto la Roma quanto il Milan. Se devo essere sincero sono tifoso rossonero, l’ambiente di Milanello mi ha lasciato dentro qualcosa di speciale.  Quindi conclude: Però accomuno facilmente e volentieri la Juve e il Milan per organizzazione societaria e soprattutto perché ai vertici dei club ci sono, ci sono state e credo ci saranno a lungo due famiglie importantissime come quella Agnelli e quella Berlusconi.

Leggi anche: Intervista ad Andrea Agnelli: “Il calcio italiano e’ indietro”