Carlo Ancelotti nuovo CT della Nazionale a giugno?

Il tecnico emilano non chiude le porte all'Italia, nei prossimi mesi la decisione su chi guiderà la panchina azzurra

Nonostante l’approdo a C.T. della Nazionale italiana di Gigi Di Biagio, Carlo Ancelotti potrebbe sedersi sulla panchina azzurra a giugno, si continua infatti a cercare un futuro allenatore pronto a ricostruire la nuova Italia, dopo le macerie post Ventura e la mancata qualificazione mondiale.

La situazione al momento sulla panchina azzurra

Già al momento della tentata riconferma di Tavecchio, l’ex presidente della FIGC si era giocato la carta Ancelotti per scongiurare una sfiducia pressoché certa, poi avvenuta. Sotto Natale. l’ex allenatore di Milan e Real, esonerato dal Bayern Monaco, aveva declinato gentilmente l’offerta in attesa di un club di caratura internazionale disposto ad affidargli la panchina.

Da quell’offerta natalizia, sono passati ben 3 mesi e Ancelotti non ha ricevuto ancora offerte importanti. Nella FIGC, intanto, c’è stato il tanto, quanto mai, atteso ribaltone con il CONI e il presidente Malagò che ha preposto il commissario straordinario, Fabbricini, suo amico e braccio destro, alla guida del massimo organo calcistico italiano. Fabbricini a sua volta ha scelto un grande amico di Carlo Ancelotti: Billy Costacurta. I due, assieme ai tempi del Milan, hanno vinto praticamente tutto.

Le parole di Carlo Ancelotti

La Nazionale? È una decisione che ancora non ho preso, aspetteremo a giugno.” Parole e musica di Carlo Ancelotti che adesso apre ad una possibilità di guidare la compagine azzurra sia per la nuova competizione europea, la UEFA National League, sia ai prossimi europei. “Non è un’ipotesi lontana” – prosegue l’allenatore ex Milan, proseguendo come “per tutti è ancora un po’ presto per prendere decisioni definitive“.

Intanto il 26 e 27 marzo la Nazionale italiana scenderà in campo nei test amichevoli contro Inghilterra e Argentina. Le parole di Ancelotti: “Giusto che la Nazionale si sia presa del tempo, anche per valutare il lavoro che Di Biagio può fare” in ottica futura e Costacurta non ha escluso che dopo le due amichevoli si possa già definire una linea chiara.

Il tecnico emiliano prosegue: “Con Costacurta ci conosciamo molto bene, penso sia necessario per la Nazionale aspettare e io ufficialmente sono ancora sotto contratto” – chiude così Ancelotti le sue dichiarazioni in quel di N.Y. tenendo uno spiraglio aperto, ma con cautela. In corsa per la panchina vi è anche Roberto Mancini, ora alla guida dello Zenit, ma dichiaratosi pronto a liberarsi dal contratto qualora arrivi la chiamata azzurra.

Adesso non resta che aspettare le due amichevoli per capire quali scelte faranno i vertici della Figc, ma ad oggi pare chiaro che siano in tre per una panchina, tra questi, Carlo Ancelotti, diventerà lui il nuovo Ct della Nazionale italiana? Giugno non è poi così lontanto.