Carlo Ancelotti: "Il Real Madrid come il Milan, una famiglia"

Carlo Ancelotti è stato sicuramente uno dei tecnici più vincenti della storia del Milan e uno dei più amati dai tifosi rossoneri che si augurano e sperano che Inzaghi, che più volte ha etichettato Ancelotti come un modello da seguire, possa percorrere le sue stesse orme. Dopo aver vinto praticamente tutto con il club di Berlusconi ora sta facendo lo stesso con il Real Madrid. Dopo aver conquistato la tanto agognata decima Champions League, la Supercoppa Europea e la Supercoppa spagnola, sabato si è aggiudicato anche il Mondiale per Club battendo per 2-0 in finale il San Lorenzo de Almagro.

Con i Blancos Don Carlo sta frantumando record su record e sembra non volersi fermare più. In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport l’ex tecnico rossonero ha raccontato come col Real si senta in famiglia così come lo era quando stava al Milan: “Dopo la vittoria di sabato ho paragonato il Real Madrid a una famiglia, perchè qui sento le stesse sensazione che provavo quando stavo  al Milan. cioè quelle di sentirmi in famiglia. Da altre parti quando andavo a lavorare mi sembrava di andare in ufficio. Invece a Val­de­be­bas, come a Milanello, mi sembra di lavorare a casa”.

Ancelotti ha poi dichiarato come si trovi bene con tutti a Madrid, a partire dal presidente fino a tutti gli addetti ai lavori: “Al Real mi trovo bene con tutti e a tutti i livelli: con il presidente, con il direttore generale Josè Angel Sanchez, con tutto lo staff con cui lavoro e collaboro, con i tifosi e sopratutto con  i giocatori. Con i ragazzi ho un rapporto fantastico e inoltre ho la possibilità di lavorare con mio figlio, è l’ambiente e la situazione ideale”.

Leggi anche: