Carpi-Napoli, Sarri: “Non penso al turnover”

Il tecnico del Napoli Sarri, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, analizza il momento della sua squadra e parla del prossimo turno di campionato dichiarando che, in occasione di Carpi-Napoli, è intenzionato a non fare turnover, nonostante sabato sera gli azzurri incontreranno la Juve. Il tecnico azzurro spiega che probabilmente dal punto di vista fisico ci starebbe il riposo per alcuni, ma dato il momento è più importante fare trovare affiatamento alla squadra e per fare ciò è necessario non cambiare.

L’inizio di campionato non è stato dei più semplici per il Napoli, ma nelle ultime due gare i partenopei hanno vinto con un punteggio largo e giocando anche un calcio spumeggiante. Secondo il tecnico le motivazioni del cambiamento della squadra non risiedono solo nel cambio modulo, che certamente gli ha dato più solidità in difesa, ma soprattutto in condizioni fisiche e mentali diverse e negli episodi che adesso non sono più sfavorevoli.

Sarri cerca di mantenere l’attenzione della squadra sulla prossima partita con il Carpi, perché conoscendo l’importanza che a Napoli viene data alla gara con la Juve, non vuole rischiare che la squadra perda la giusta concentrazione verso una gara che secondo lui presenta delle difficoltà, vista l’organizzazione tattica e la pericolosità nelle ripartenze dei ragazzi di Castori. Ci tiene Sarri, infatti, a ribadire che non farà la formazione pensando alla sfida con la Juve, ma che terrà conto solo di quella che li aspetta con Il Carpi. Entra anche nel merito dei singoli Sarri e parla delle condizioni di Hamsik, dicendo che si è allenato in gruppo ma che non sa ancora se sarà schierato o meno contro gli emiliani, poi esalta Higuain di cui dice: “E’ un giocatore di un altro livello, è al centro del nostro progetto, se migliora un paio di cose può fare davvero sfracelli”.

TUTTE LE NOTIZIE SU CARPI-NAPOLI

Leggi anche: