Catania-Akragas, Rigoli: “Riconquisteremo i Tifosi”

Mister Rigoli ha presentato in conferenza stampa Catania-Akragas.

Si avvicina l’esordio di mister Rigoli al Massimino: domani i rossazzurri saranno impegnati nel match di Coppa Italia Lega Pro Catania-Akragas, una sfida importante soprattutto per l’allenatore degli etnei. L’Akragas infatti ha un posto importante nel cuore di mister Rigoli che, nel corso della conferenza stampa odierna, precisa: “Era l’unica squadra che non volevo incontrare da avversaria. È innegabile il rapporto che ho avuto con la società: se oggi sono seduto qua è perché l’Akragas ha creduto in me. Domani siamo avversari, indosso una casacca diversa e devo guardare al mio lavoro. Per me adesso c’è solo il Catania. Non sono uno che si emoziona”.

Nessuna indicazione sulla formazione che mister Rigoli schiererà in Catania-Akragas: “Domani mattina faremo una seduta di pochi minuti e decideremo. Abbiamo lavorato su diversi aspetti: su quanto fatto durante la partita contro il Siracusa dove abbiamo fatto bene sotto alcuni punti di vista e meno bene sotto altri. Dobbiamo cercare di sfruttare al meglio le caratteristiche dei nostri giocatori, non dobbiamo essere monotematici. Dobbiamo essere imprevedibili in tutto quello che facciamo”.

Il tecnico dei rossazzurri ribadisce l’importanza che hanno la partita di domani e la Coppa Italia Lega Pro per il Catania: “Il Catania, in tutte le partite che affronta, deve aggredire e non subire il gioco dell’avversario. A noi interessano tutte le partite, Coppa Italia compresa. Non ci devono essere alibi: questa cultura ce l’hanno i perdenti e non i vincenti. Daremo tutto e ci prenderemo le mostre responsabilità”. Domani ci sarà il primo “contatto” con i tifosi rossazzurri ai quali mister Rigoli preferisce non fare promesse: “Più che dire, noi abbiamo l’obbligo di fare. So quanto il pubblico catanese ami il Catania. Dipende solo da noi ricreare l’entusiasmo e lo si fa con i risultati: è inutile che io prometta o dica”. 

TUTTE LE NOTIZIE SUL CATANIA