Catania-Casertana 1-0, Rigoli: “Avanti così, bilancio positivo”

Mister Rigoli al termine di Catania-Casertana: “Dobbiamo proseguire il nostro percorso di crescita. Il bilancio è positivo”

Contento della vittoria e del cammino che il Catania ha finora svolto. Mister Rigoli, al termine del match disputato contro la Casertana, ha esaminato quest’ultima sfida del girone d’andata e fatto qualche considerazione sul percorso dei rossazzurri: “Bilancio positivo, dal campo meritavamo qualche punto in più. La squadra è in continua crescita e stiamo migliorando giornata dopo giornata. Oggi abbiamo avuto un approccio giusto, in un campo che era al limite della praticabilità non era facile stare in piedi e – prosegue – i miei ragazzi sono riusciti, con il giusto atteggiamento, a vincere la partita. Abbiamo avuto anche altre occasioni per far gol e in un campo come quello di oggi non era semplice”.

A decidere Catania-Casertana è stato il gol realizzato da Andrea Mazzarani, uno di quei giocatori che riesce a fare la differenza: “Nelle ultime partite Mazzarani e Russotto hanno fatto delle buone partite e, secondo me, possono dare ancora di più. Mazzarani è quel classico giocatore che possiede fiuto del gol, esperienza e quella qualità che lo rendono capace di decidere una partita in qualsiasi momento”.

Promosso dunque Mazzarani così come gli altri giocatori scesi in campo questo pomeriggio, ma il Catania può ancora crescere: “Marco Biagianti dà quella spinta in più da un punto di vista dell’esperienza. Anche Calil, che non giocava da diverse giornate, ha fatto secondo me una buona prestazione. Credo che questa squadra abbia dei margini di miglioramento ancora consistenti. Ritengo che abbiamo acquisito e migliorato alcuni aspetti (fiducia, consapevolezza) grazie ai risultati ottenuti sul campo”.

Nel corso di questi primi mesi di campionato il Catania è riuscito a trovare un suo equilibrio e ad agganciare il settimo posto in classifica e dunque i play off. Mister Rigoli preferisce però concentrarsi sul campionato e non soffermarsi sui numeri: “La classifica non la guardo non la guardo. Secondo me il campo ci deve qualcosa e oggi avremmo potuto combattere con le grandi. Dobbiamo fare scoccare a scintilla in modo da far accendere quel fuoco nei catanesi che possa trascinarci”.