Catania-Casertana, Rigoli: “Possiamo fare una partita importante”

Mister Pino Rigoli è intervenuto questo pomeriggio nella conferenza stampa che anticipa Catania-Casertana: “I campani sono una squadra forte, ma noi possiamo fare una partita importante”

Dalle parole pronunciate da mister Rigoli ad apertura di conferenza stampa, sembra ormai superata la sconfitta che il Catania ha subito a Siracusa lo scorso sabato. I rossazzurri sono concentrati sul match contro la Casertana preparato con assoluta dedizione e professionalità nel corso della settimana: “La squadra sta bene, abbiamo fatto una buona settimana di allenamento come abbiamo fatto del resto anche nelle settimane precedenti. Sono fiducioso. Abbiamo smaltito la botta d’arresto subita a Siracusa, ci siamo soffermati poco su quella che è stata la partita. La nostra mente si è subito proiettata sulla Casertana com’è giusto che sia”.

Una sconfitta immeritata quella del De Simone. I rossazzurri hanno dimostrato ancora una volta sul campo il loro valore pur non riuscendo a portare a casa il risultato: “Io non giudico solo il risultato, ma – specifica Pino Rigoli – anche la prestazione che, in termini di occasioni create, intensità, volume di gioco e possesso palla, è la migliore disputata fuori casa. Ci è mancato solamente il gol”.

Adesso le attenzioni sono tutte concentrate su Catania-Casertana, match che chiuderà il girone d’andata del campionato 2016-17 di Lega Pro. Una partita nella quale sarà importante, ma non semplice, vincere: “È una buona squadra, ben organizzata, con un un pressing molto alto, giocatori di grande qualità come Rajcic e poi – prosegue mister Rigoli – c’è Giannone che rientrerà ed è un giocatore importante. Se noi scenderemo in campo come abbiamo fatto nelle ultime partite possiamo vincere. Possiamo fare una partita importante”.

Non sarà della partita Anastasi, che deve ancora smaltire l’infortunio, mentre potrebbe figurare tra i titolari Bastrini: “Quello di Anastasi non è un problema muscolare, ma una forte contusione al torace e occorre del tempo per poter riprendere l’attività normale. Bastrini è un giocatore sul quale facciamo grande affidamento, ma non dirò oggi se giocherà”.