Catania in Crisi, i tifosi del Palermo beffano Pulvirenti

Quella tra Catania e Palermo è una rivalità storica che non avrà mai fine e, seppure le due squadre militino in campionati differenti (Serie A per gli etnei e Serie B per i rosanero), le tifoserie non smettono di punzecchiarsi. I ruoli, però, sembrano essersi invertiti.

Se fino alla scorsa stagione era il Catania a guardare dall’alto in basso il Palermo, adesso avviene il contrario. Lasciata la Serie A a fine dello scorso campionato, nonostante il cambiamento in panchina avvenuto nel corso dell’attuale stagione, la squadra rosanero, infatti, sta vivendo una delle sue migliori stagioni conducendo con 40 punti la classifica del campionato cadetto e puntando alla promozione diretta nella massima serie. Il Catania, invece, all’ultimo posto in classifica sta vivendo una delle sue stagioni peggiori e le scelte fatte dal presidente Pulvirenti non hanno di certo aiutato a sollevare una posizione quanto mai scomoda e compromessa.

Una situazione del genere non poteva passare inosservata ai tifosi del Palermo che, derisi a inizio campionato dal presidente del Catania Antonino Pulvirenti con la dichiarazione “Non faremo la fine del Palermo”, hanno ricambiato la cortesia attraverso uno sfottò-filastrocca scritta da uno dei rappresentanti della tifoseria rosanera, Fausto Benso. Di seguito vi riproponiamo il testo.

“Pulvirenti Pulvirenti
stu Catania unn cuogghi nienti
a panchina cancia e scancia
u Catania nienti mancia
Lodi rintra arripurtasti
ma tri gol arricughisti
cu Gigi o cu Rolannu
u Catania st’affunnannu
tu ricisti na stu’nvernu
un faciemu a fini ru paliermu
chi to frasi sempri gintili
pi li cari to cucini
ti tirastii rintra a sfurtuna
ora manci scuorci i muluna
Caru Nino Pulvirenti
Quannu parri ri parenti
puliziati u mussu e sciaccuati li renti
era miegghiu ca’u Massiiminu
ci chiantavi u petrusinu!”

Leggi anche-> Allenatore Livorno, Perotti esonerato: torna Nicola

Leggi anche-> Catania: esonerato De Canio, torna Maran