Catania-Lecce, Rigoli: “Avversario importante, ma possiamo giocarcela”

Si è tenuta questo pomeriggio la conferenza stampa di mister Rigoli nel corso della quale è stata presentata Catania-Lecce, una partita non semplice, ma che i rossazzurri proveranno a vincere in ogni modo.

Dopo il pareggio in trasferta contro il Melfi, il Catania torna al Massimino dove, alle ore 14.30 di domani 23 ottobre, dovrà affrontare la prima della classe: il Lecce. Una partita che, come dichiarato da mister Rigoli in conferenza stampa, gli etnei hanno preparato bene durante tutta la settimana per portare a casa l’intero bottino: “Il Lecce è un avversario importante per il quale noi nutriamo un grande rispetto, ma possiamo giocarcela sotto tutti i punti di vista. Veniamo da un risultato non positivo per quello che erano le nostre aspettative, mi aspetto una gara gagliarda da parte dei miei in modo da poter dimostrare a tutti il nostro valore, perché ritengo che abbiamo un valore importante sotto tutti i punti di vista”.

Mister Rigoli ha grande fiducia nei suoi ragazzi. Il Catania possiede una rosa di qualità in tutti i reparti e il tecnico dei rossazzurri lo ribadisce nella conferenza stampa della vigilia della partita contro il Lecce: “Abbiamo giocatori validi in tutti i reparti. Secondo me per tutto ciò che abbiamo creato, oggi potevamo avere qualche gol in più. Abbiamo una buona struttura nella fase di non possesso e non credo che il merito sia solamente del portiere, ma di tutta la squadra. Mi auguro di vedere una buona partita sotto ogni punti di vista”. Proprio questa qualità gli ha permesso di provare diverse soluzioni per quel che riguarda il modulo: “Quest’anno abbiamo cambiato più volte sistema di gioco, è una squadra che mi può permettere diverse soluzioni sotto questo aspetto”.

Contro il Lecce campo mister Rigoli predica concentrazione perché il Catania non può permettersi distrazioni e soprattutto non può perdere altri punti per strada: “Il calcio è fatto di episodi positivi e negativi. Abbiamo i punti che abbiamo, sul campo ne abbiamo conquistati dodici se non sbaglio. A parte Matera, che non meritavamo di pareggiare, le altre partite le abbiamo giocato tutte per vincere. È una partita in cui dobbiamo stare molto attenti: il Lecce è una squadra molto ben organizzata, ma anche noi abbiamo le nostre carte per potercela giocare nel modo migliore”.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA LEGA PRO