Catania-Spal 3-0 a Tavolino, Mattioli: “Chiediamo scusa ai tifosi”

A seguito della vittoria a tavolino del Catania sullo Spal in Coppa Italia, il presidente Walter Mattioli ha tenuto una conferenza stampa per scusarsi con i tifosi e spiegare le ragioni per cui alla sua squadra è stata negata una vittoria ottenuta sul campo e il conseguente passaggio al terzo turno eliminatorio di Tim Cup in favore del Catania.

Ciro Ferrara aveva schierato, nel corso di Catania-Spal, il giocatore Mattia Finotto ancora in debito con la giustizia sportiva in quanto avrebbe dovuto scontare una precedente squalifica: “Martedì mattina è arrivato un fax dal Catania che ci ha fatto rimanere sconcertati per quanto stesse accadendo”. Lo Spal così come mister Ferrara non era a conoscenza della squalifica che Finotto avrebbe dovuto scontare: “La società ha contattato l’avvocato Grassani a Roma. Pensavamo che Finotto fosse in regola dal momento che aveva giocato senza problemi nella scorsa stagione, invece non aveva scontato la squalifica né con la precedente squadra né con lo Spal. La squalifica – prosegue il presidente Mattioli – doveva essere scontata con la nostra maglia sebbene nella scorsa stagione l’avesse scontata con il Monza non disputando una gara di Coppa Lega Pro”.

Mattioli si rammarica per l‘eliminazione della propria squadra in Coppa Italia a tavolino e si scusa con i tifosi: “Dispiace soprattutto per la sfida contro il Cesena che si prospettava affascinante. Dobbiamo demolire questo sogno. Chiediamo scusa ai tifosi per l’errore”. Infine una frecciatina al Catania: “Fa specie che una società come il Catania, con partite comprate e inquisite, abbia trovato questo cavillo. Potevamo leggere anche noi il tabulato come hanno fatto loro”.

Leggi anche: