Celtic-Milan: vittoria a Glasgow contro la crisi

In un momento piuttosto delicato della stagione milanista, arriva una partita fondamentale per il proseguo della stagione e per Allegri. I rossoneri vanno a Glasgow, dove martedì affronteranno il Celtic di Neil Francis Lennon e dovranno cercare di vincere per far loro la qualificazione alla fase successiva della UEFA Champions League con una giornata d’anticipo, sempre che l’Ajax che affronterà il Barcellona ad Amsterdam non venga sconfitto dai blaugrana.

Il Milan viene da una brutta partita con il Genoa, pareggiata 1-1 nonostante la superiorità numerica dal 36’ del primo tempo. Sembra che la squadra di Allegri non riesca più a vincere. Balotelli non è più determinante come suo solito e con la squadra di Gasperini ha pure sbagliato un altro calcio di rigore. I rossoneri non potranno contare sugli infortunati Mexes e Muntari. In difesa Bonera agirà accanto a Zapata, sulle fasce i soliti Abate e Constant.

A centrocampo dovrebbero, invece, giocare Montolivo, Emanuelson e De Jong. Kakà farà il trequartista a supporto delle due punte, Balotelli e Matri.Servirà una partita d’attenzione e sacrificio. Il Milan si troverà davanti una squadra che non ha ancora perso una partita in campionato e che sa che vincendo potrebbe scavalcare i rossoneri in classifica, portandosi a 6 punti e, potenzialmente secondi, sperando in una sconfitta dell’Ajax.

Inoltre, gli uomini di Allegri troveranno un clima infernale a Glasgow e dovranno lottare anche contro questo. Certamente, sotto l’aspetto tecnico e qualitativo, la squadra rossonera è superiore al Celtic e per questo uomini come Kakà e Balotelli saranno determinanti e potranno fare la differenza. Si tratta di una partita spartiacque della stagione milanista. I tifosi si aspettano che i giocatori scendano in campo con la giusta determinazione e facciano il possibile per poter portare a casa i 3 punti che potrebbero significare qualificazione che, in un momento come quello che sta attraversando il Diavolo, significherebbe una grande boccata di ossigeno ed energie per ributtarsi in campionato con la giusta carica e motivazione.

Leggi anche -> Serie A: brutto pareggio per l’Inter a Bologna

Leggi anche -> Milan, l’agente di El Shaarawy parla del suo futuro

Leggi anche -> Crisi Milan, Matri: “A Glasgow la svolta”