Cerci al Milan, la cessione di Robinho avvicina l'attaccante

Il calciomercato del Milan è sempre più in fermento. I rossoneri sono a lavoro per arrivare a quei calciatori in grado di soddisfare le esigenze dell’ambizioso tecnico rossonero, Pippo Inzaghi. I colpi in entrata di Menez e Alex non bastano per competere con le più forti del campionato. Ma prima di lavorare sui colpi in entrata bisognerà piazzare i tanti esuberi della rosa, tra tutti Robinho. 

I 12 milioni di euro lordi, che i rossoneri risparmierebbero dalla cessione dell’attaccante Brasiliano, permetterebbero di virare dritto su Alessio Cerci. L’esterno del Torino e della nazionale è il prescelto da Inzaghi, il nome giusto per il tridente rossonero. Un interesse costante che nelle ultime ore è diventato sempre più forte. Dal summit di Arcore tra Galliani, Silvio Berlusconi e la figlia Barbara è uscito fuori il nome proprio di Cerci come primo obiettivo del mercato, con Lavezzi come alternativa. Il club meneghino è pronto a mettere sul piatto 12 milioni di euro più il cartellino del giovane Niang per convincere Cairo a far partire il suo gioiello.

Leggi anche