Cerci-Milan, il Torino vuole Niang come contropartita tecnica

Nella lunga ed estenuante trattativa per portare Alessio Cerci sotto la madonnina, il Milan sta cercando in tutti i modi di abbassare le pretese del Torino cercando di inserire contropartite tecniche nell’affare. I granata, attraverso Urbano Cairo, hanno chiesto M’Baye Niang.

I rossoneri, com’è noto, non possono pagare l’intera somma richiesta dal Torino per Cerci e quindi stanno cercando di inserire nella trattativa contropartite tecniche ovviamente accompagnate da una pagamento in contanti. Il Milan aveva fatto una prima offerta di 13 milioni più la metà del cartellino di Nocerino; Galliani aveva proposto anche Riccardo Saponara ma il numero uno del Torino preferirebbe Niang. Il giocatore francese si avvicina maggiormente alle caratteristiche di Alessio Cerci e quindi potrebbe essere un degno sostituto ed erede dell’ex Roma.

La trattativa che ha caratterizzato l’estate milanista entra sempre di più nel vivo, nelle prossime ore ci sarà un nuovo vertice a Forte dei Marmi dove potrebbero arrivare novità importanti. Nelle prossime 48 ore il futuro di Cerci potrebbe delinearsi definitivamente.

Leggi anche: