A Telelombardia parla il presidente del Milan, Silvio Berlusconi rilasciando importanti dichiarazioni. Sia sulla cessione che sulla situazione in generale, ecco le sue parole alla rete lombarda:

Sulla Cessione: “Già dall’anno scorso ben 12 gruppi che si sono fatti avanti, li abbiamo analizzati, ma alcuni non erano le persone giuste. Se riuscissimo a trovare una soluzione continuativa dei fondi anche per il mercato, se ci riuscissimo, potremmo avere un Milan giovane e tutto italiano, tenendolo. Dobbiamo trovare qualcuno che potrebbe dare molto sia economicamente che non. Il Milan in mani sicure? I fondi con cui ci ha portato a confrontarci questo studio americano appaiono come entità serie, ho fiducia che questa mia impressione possa diventare giudizio. Mano libera non ne avrebbero, hanno chiesto a me di guidare gli acquisti e stiamo cercando di accelerare per puntare su alcuni giocatori che potrebbero essere fondamentali. Molte le partenze Mexes, Alex, e Boateng e altri cinque calciatori, finiscono il loro contratto con noi. Anche Balotelli finisce il suo contratto con noi.”

Sulle proposte di comprare il Milan da parte di investitori italiani: “Tantissimi mi dicono di non vendere ai cinesi, e io sono estremamente coerente e quindi non cambierò idea. Non posso pensare di lasciare il Milan a chi non garantisce un certo livello. Nessun italiano ha fatto proposte per comprare il Milan, purtroppo l’economia non lo permette. Sarò alla finale di Champions League come anche altri presidenti.”

Sui tifosi: “I tifosi non hanno memoria e pazienza, non si ricordano i successi, vorrebbero solo le vittorie. So come sono, mi adeguerò.”