Importanti novità sul fronte cessione per il Milan: slitta infatti all’8 luglio la firma di Silvio Berlusconi sul contratto preliminare.

Slitta ancora l’accordo tra le parti riguardo alla cessione del Milan. Dopo le notizie della mattinata, che parlavano di cinesi frettolosi di chiudere la trattativa per l’acquisizione della società, arriva l’ennesima frenata.

A chiedere un rinvio della scadenza (secondo quanto riportato da Milan News) è la stessa Fininvest, che vorrebbe aspettare l’uscita dall’ospedale di Silvio Berlusconi prima di chiudere. Il presidente, lo ricordiamo, tornerà a casa nel giro di una settimana, ma dovrà comunque sottoporsi ad una lunga fisioterapia. La richiesta è stata accolta da Nicholas Gancikoff, oggi a Milano, ed anche dallo stesso Sal Galatioto.

Non sembra comunque in pericolo l’esito positivo delle contrattazioni, con le parti che sono vicinissime sulla maggior parte delle questioni. Resterebbero da limare solo alcuni dettagli, con una bozza di contratto già pronta.

LEGGI ANCHE: