Sembra che Silvio Berlusconi sia sempre più vicino a dire si all’offerta della cordata cinese che è estremamente interessata all’acquisto della maggioranza del Milan.

Secondo quanto riferisce questa mattina il Corriere della Sera, il patron rossonero avrebbe discusso nuovamente con i figli e i vertici di Fininvest sul futuro del club di via Aldo Rossi e sembrerebbe aver preso piena coscienza della necessità di liberarsi di una società che è in perdita sistematica e che, senza investimenti concreti, non ha la forza di rilanciarsi nel breve periodo.

Gli unici dubbi che persistono sono di natura personale: infatti, Berlusconi ha sempre puntato molto sul Milan e, considerando la considerazione che ha di sé, uscire di scena in una situazione del genere per lui significherebbe ammettere la sconfitta.

Intanto sul fronte cinese ci si prepara a chiudere non appena arriverà la risposta definitiva da Arcore ed è iniziata una accuratissima analisi dei conti del Milan da parte di tecnici asiatici che devono capire esattamente la situazione di partenza per progettare il futuro.

Nonostante i dubbi già citati, la risposta del ”Cavaliere” dovrebbe essere affermativa e non dovrebbe farsi attendere molto: infatti, sempre secondo quanto riferisce il noto quotidiano milanese, già all’inizio della prossima settimana potrebbe arrivare il si definitivo che darebbe il via a tutte le formalità necessarie per chiudere l’operazione con questa cordata cinese sulla quale aleggia un velo di mistero.

Leggi anche:

Le cifre della cessione del Milan

Quest’oggi sarà approvato il bilancio