Arrivano altre voci a conferma dell’operazione che porterà alcune società cinesi a prendere un controllo prima parziale e poi totale del Milan. Si tratta di Cesare Romiti, ex direttore generale della Fiat e dal 2003 a capo della “organizzazione senza fini di lucro” che lega Roma a Pechino promuove “gli scambi economici e culturali” tra l’Italia e la Cina.

“Non so ancora quanto del Milan sarà venduto, ma il controllo passerà di sicuro ai cinesi”, ha detto il 92enne top manager a Premium Sport. “E il Milan non sarà l’unica squadra italiana a gravitare sotto il controllo cinese. Nel panorama italiano l’unica squadra invendibile è la Juventus e in fondo Inter e il Milan devono i loro successi a società e uomini forti, Moratti da una parte e Berlusconi dall’altra.

La Juve, a differenza loro, ha una società alle spalle, indipendente dall’andamento sportivo. Per questo una sua eventuale acquisizione sarebbe molto difficile”