Sono giorni decisivi per il futuro societario del Milan. Secondo quanto riportato nell’edizione odierna del Corriere della sera, infatti, la prossima settimana verrà resa ufficiale l’offerta dei cinesi a Silvio Berlusconi. 

La cordata cinese, capeggiata dall’advisor americano Sal Galatioto e con Robin Lì come socio più “forte” economicamente, provvederà ad inviare a Fininvest tutta la documentazione necessaria per formalizzare l’offerta da 700 milioni per il 70% della società (compresi i debiti).

Sempre secondo quanto riportato dal noto quotidiano, gli imprenditori pechinesi vorrebbero chiudere la trattativa in tempi brevissimi per poter cominciare a lavorare già in ottica prossima stagione, sempre con l’aiuto di Silvio Berlusconi, che avrà il ruolo di mediatore (insieme a Galliani) tra il Milan e gli altri club (italiani ed europei) riguardo ai futuri acquisti della squadra.

Ricordiamo che Silvio Berlusconi ha più volte ribadito negli ultimi giorni la volontà di cedere al più presto, ma solo se verranno garantiti investimenti sul mercato dai 100 ai 200 milioni di euro annui. Richiese necessarie per riportare il Milan in alto.

LEGGI ANCHE:

Cessione Milan, Berlusconi: “Voglio investimenti da 200 mln all’anno”

Mercato Milan: Ds AZ Alkmaar “Nessun contatto per Henriksen”