Ormai da diverso tempo si parla della cordata cinese che sta tentando di convincere Silvio Berlusconi a vendere, ma sempre con il massimo riservo sui nomi di coloro che ne fanno parte. Adesso il Sole 24 Ore sembra fare chiarezza anche su questo.

Secondo il noto quotidiano infatti non si tratterebbe solo di singoli, ma di gruppi finanziari uniti l’uno all’altro. Il primo è Evergrande Group (attivo in molti settori tra cui finanza, banche e, soprattutto, sport, essendo proprietario della metà del Guangzhou), che comprende anche Alibaba di Jack Ma (proprietario dell’altra metà del pacchetto azionario del team cinese). Fano parte di questo colosso gente famosa in territorio cinese come: Xu Jiayin, il magnate di Hong Kong Cheng Yu-Tung ed, ovviamente, Jack Ma, proprietario del browser cinese Alibaba.

Sempre secondo il Sole 24 Ore sarebbe proprio Jack-Ma il regista della trattativa, accompagnato dall’advisor americano Sal Galatioto. Tutte le personalità sopracitate sono in strettissimo contatto tra di loro grazie ad affari comuni di miliardi di dollari.

L’obiettivo della nuova cordata è acquistare il Milan e farlo diventare un brand famoso in tutta la cina, cosa che sta già accadendo con l’intera città di Milano dopo l’entrata del gruppo ChemChina in Pirelli e del Suning Group nell’Inter, con Thoir che è alla ricerca di nuovi investitori.

Insomma, tutto sembra pronto per il passaggio di consegne, ora la parola a Silvio Berlusconi. 

LEGGI ANCHE:

Milan-Frosinone, Conferenza Integrale di Brocchi

Calciomercato Milan: la Juve ci riprova per De Sciglio