CESSIONE MILAN –  Ecco come sarà formata la società del club di via Aldo Rossi subito dopo la firma della cessione alla cordata cinese. Arrivano le prime indicazioni sulla divisioni della cariche e su chi sarà l’amministratore delegato.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, il Milan avrà un unico amministrato delegato, incarico che ricoperto, subito dopo la cessione della società, da Nicholas Gancikoff. Il suo compito sarà essere referente a Milano di Galatioto che ha avuto un ruolo fondamentale nella trattativa con Fininvest per l’acquisto dell’80%.

Non solo questo però: infatti, in una posizione di primo piano, ci sarà poi anche Adriano Galliani, il quale resterà al Milan, ma potrebbe assumere ancora una volta la carica di vicepresidente esecutivo conservando sia la responsabilità dell’area tecnica sia la delega sui rapporti con le istituzioni sportive. L’intenzione del consorzio, infatti, è di non privarsi del dirigente che continua ad avere un peso specifico non indifferente nei palazzi del potere calcistico.

Quella tra Gancikoff e Galliani sarà una vera e propria collaborazione a due. Infatti, lavoreranno a stretto contatto, proprio come stanno già facendo per il mercato: tutte le scelte sono infatti condivise dai due manager, che rappresentano rispettivamente la nuova e la vecchia proprietà. La vicenda Montella è l’esempio perfetto di questa co-gestione, che ha come obiettivo quello di riportare in alto il Milan.