Cessione Milan, Gazzetta dello Sport: "Berlusconi non vende"

Chiusa la triste stagione rossonera con l’inutile vittoria di Bergamo, il Milan volta pagina e pensa al futuro. Mercoledì è attesa la tanto agognata risposta di Carlo Ancelotti, ergo l’avventura di Filippo Inzaghi è ormai giunta al capolinea, nonostante l’ex attaccante del Milan continui a confidare in un ripensamento di Silvio Berlusconi. L’ex Premier intanto ha confermato la propria volontà: come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il Milan non è in vendita e Silvio Berlusconi non ha alcuna intenzione di lasciare il timone del suo amato club. Bee Taechaubol di fatto sarebbe fuori dai giochi.

Il Cavaliere, terminata l’odierna tornata elettorale, tornerà ad occuparsi di Milan. Del resto già nelle settimane scorse era stata paventata l’ipotesi che i primi di giugno avrebbero regalato sostanziali novità sulla cessione del Milan. Silvio Berlusconi sembra però deciso ad aprirsi solo ad investitori di minoranza disposti a rilevare una quota che potrebbe oscillare tra il 15-35%, ma non sembra voler sentir parlare di vendita. In tutto ciò Bee Taechaubol, nonostante la super offerta da 1 miliardo che avrebbe pronta, sarebbe tagliato fuori dall’operazione. Il broker non ha convinto l’ex Premier, e adesso trova davanti a sé l’ostinazione di Berlusconi, deciso più che mai a non vendere la sua preziosa creatura.

Leggi anche: