Cessione Milan – I cinesi vogliono chiudere al più presto la trattativa ed un ulteriore slittamento potrebbe creare problemi.

I cinesi sono stufi di aspettare i tempi del Milan e starebbero pensando a un ultimatum per il preliminare entro la fine di luglio. Questo è quanto riporta la Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna.

Come abbiamo già avuto modo di dire, diversi sono stati i rinvii in questo luglio, anche perchè nelle ultime settimane è emerso l’aggiornamento dell’accordo che farebbe chiudere subito per il 100% della società e non più per l’80%, come in precedenza. Intanto continuano a uscire indiscrezioni, come due dei nomi della cordata: Sonny Wu e Steven Zheng, il 172esimo uomo più ricco della Cina. Un altro investitore potrebbe essere il colosso Kweichow Moutai, produttore di alcolici e bevande, legato allo stato cinese.

Ma la firma del preliminare non è ancora arrivata e farlo slittare ad agosto renderebbe tutta l’operazione molto più complicata non solo a livello di investimenti per la prossima stagione in generale, ma soprattutto a livello di mercato, al momento di fatto bloccato in attesa dello svolgersi della trattativa