Cessione Milan, i dettagli dell'incontro Mr Bee-Berlusconi

E’ durato poco più di mezz’ora l’incontro tra Bee Taechaubol e Silvio Berlusconi e, come emerso dalle dichiarazioni tanto del broker thailandese quanto del Cavaliere, ci sono ancora molti dettagli da limare e diversi aspetti da ponderare, a cominciare dal futuro organigramma che potrebbe ridisegnare l’intero assetto del Milan.  Dall’incontro tra i due uomini d’affari sarebbe emerso si un accordo, con Mr. Bee e Silvio Berlusconi diventati soci, ma nessuna comunicazione ufficiale ha annunciato la cessione del Milan. Difficilmente l’ufficialità arriverà entro tempi brevi.

Le principali novità sarebbero due: il Milan non è più solo di Berlusconi ma, al contempo, il Cavaliere tratterrà per sé il 51% delle quote societarie, cedendo per ora solo il 49% del Milan a Bee Taechaubol. Tuttavia non c’è la certezza su come le quote verranno ripartite, ma qualora Berlusconi tenesse per sé la maggioranza la stessa in breve tempo passerebbe comunque a Bee Taechaubol.

Berlusconi avrebbe inoltre ricevuto rassicurazioni sul fatto che il Milan tornerà presto grande, dato questo già emerso ieri con le indiscrezioni di un mercato da 100 milioni con Mr. Bee a capo della società. L’affare supererebbe la cifra di 500 milioni e tra le altre cose sarebbe emerso un dettaglio interessante: prima di puntare al Milan, Bee Taechaubol avrebbe pensato di investire sul Napoli, prossimo avversario dei rossoneri in campionato, ma avrebbe abbandonato quest’ultima idea dopo aver fiutato l’opportunità di scalare il Milan,

Intano Victor Pablo Dana, manager vicino a Mr. Bee e possibile candidato al ruolo di Amministratore Delegato nel Milan versione thailandese, ha twittato: “It’s Yes!!”, con ogni probabilità in riferimento al buon esito dell’incontro tra il suo amico Bee Taechaubol e Silvio Berlusconi.

Leggi anche: