Cessione Milan 7 luglio – Anche oggi potrete seguire su calcionow.it tutti gli aggiornamenti e le ultime notizie in tempo reale sulla cessione del Milan alla cordata cinese.

Ormai siamo alla stretta fnale per la cessione del Milan alla cordata cinese, rappresentata da Sal Galatioto e Nicholas Gancikoff. La firma avverrà, salvo stravolgimenti, il prossimo 12 luglio, il giorno della fine dell’era Berlusconi. I cinesi sono ormai parte integrante della società, come dimostrato dalla trattativa Pjaca.

AGGIORNAMENTI 6 LUGLIO

La giornata di ieri è stata caratterizzata dal comunicato ufficiale della curva sud, che ha espresso tutte le sue perplessità sulla trattativa e sugli acquirenti, ancora sconosciuti. Eccone un estratto: “Ci verrebbe naturale chiedere la cessione in questo momento, ma ci spaventa finire in mano a qualcuno che veda il Milan come un giocattolo che una volta che non piace più venga abbandonato con il rischio reale di vederlo sparire”.

Prime parole invece per Sal Galatioto, intervistato da Sky: “Non posso dire niente. Le parole di Berlusconi? Le ho sentite, speriamo che la trattativa vada a buon fine. I nomi? Presto li saprete. La firma del preliminare al 12 luglio? Mi dispiace ma non posso dire niente”.

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE 7 LUGLIO

18.05 – Cina, accordo tra il 12 e il 13 luglio: La cordata metterà 100 milioni di euro come deposito.

15.15 – Ritorna Mr.Bee, clamorose le sue dichiarazioni: Abbiamo una visione a lungo termine che può rifondare il club dal suo interno. Il Milan può vincere perchè è nel suo sangue, nel suo DNA. E’ possibile tornare ad essere i numeri uno al mondo.All’inizio volevo la maggioranza perché ero sostenuto da alcune famiglie del Medio Oriente e quello era il loro desiderio. Tuttavia, sono arrivato a capire il calcio italiano molto di più. Noi dovremmo essere solo investitori finanziari, contribuendo a lavorare sul fronte commerciale, lasciando che il presidente Berlusconi resti al timone del Milan”.

14.25 – Galliani: “Fino al closing resterò sicuramente, poi si vedrà”

10.20 – Corriere dello Sport, penale da 100 milioni per chi si ritira prima del closing: nel caso in cui a ritirarsi dovesse essere Fininvest dovrà restituire il deposito cinese di 100 milioni, se a rinunciare fossero invece i cinesi il deposito resterebbe nelle casse rossonere.

09.45 – CdS, Galliani avrà il potere fino al closing di settembre: Second quanto riportato dal Corriere della Sera Adriano Galliani avrà potere di firma sugli acquisti e sulle cessioni fino al 30 settembre, data del closing finale.