Spunta un nuovo nome all’interno della cordata cinese interessata all’acquisizione del Milan. Si tratta di Kweichow Moutai.

Continua il braccio di ferro “cessione si, cessione no”, e a prendere parola in questi giorni è stato proprio Berlusconi, che ha specificato:  «siamo in trattative con un gruppo di investitori cinesi», ma poi ha aggiunto: «Non so se possiamo andare a concludere perché non hanno ancora dato una risposta sul loro impegno che si protrae negli anni».

Insomma non si vedrà la luce di questa firma sull’eventuale cessione del club fino all’ultimo secondo dell’ultimo giorno disponibile, ovvero, probabilmente, giovedì 15 giugno.

berlusconi-cinesi-milan

Ufficialmente non sono noti i nomi dei componenti della cordata cinese che sta trattando l’acquisto del Milan. Ovviamente FininvestSilvio Berlusconi li conoscono e probabilmente saranno resi noti solamente quando l’operazione sarà conclusa.

Ma da indiscrezioni riportate da Milano Finanza, risulta fra questi il colosso Kweichow Moutai, ovvero la principale aziende cinese di produzione di liquori controllata dallo Stato e guidata dal presidente Yuan Renguo.

L’affare prevede il passaggio immediato del 70% delle quote del club nelle mani cinesi, mentre il restante 30% cambierebbe proprietario solo in un secondo momento.

LEGGI ANCHE:

Cessione Milan, Cina: “Mancano solo le firme”

Cessione Milan, In panchina: Due nomi si allontanano