Sempre più ombre sulla cessione del Milan ai cinesi. I manager di Fininvest già qualche giorno fa avevano chiesto maggiore chiarezza in merito ai nomi della cordata pronta ad acquisire il 70% del club, e a saltar fuori era stata la Kweichow Moutai, l’azienda statale maggior produttore di liquori.

Ma, da quantoKweichow-Moutai si legge stamattina su La Gazzetta dello Sport, nelle ultime ore è arrivata la smentita del colosso orientale.
Nuova incognita dunque su una trattativa che, pur dovendo concludersi entro pochi giorni, continua a essere caratterizzata da misteri e continui dietrofront. Sempre più vicina sembra l’ipotesi che nulla cambi e venga riconfermato un Milan italiano, presieduto da Silvio Berlusconi e con Cristian Brocchi al comando tecnico.

Oggi è emersa una novità, ovvero un possibile ritorno di Mr. Bee tra gli ipotetici compratori del club milanese. Voci di corridoio? Può darsi. Il 15 giugno si avvicina e probabilmente sarà in quella data che qualche punto interrogativo verrà finalmente risolto.

LEGGI ANCHE: