La cessione del Milan nelle mani dei cinesi sembra sempre più vicina ogni giorno che passa, ma sappiamo davvero tutto su chi sta cercando di acquistare la società rossonera? Alcuni numeri non sono così confortanti.

Secondo quanto riportato da Calcioefinanza.it, infatti, anche il Guangzhou Evergrande Taobao Football Club ha chiuso il 2015 con un deficit di circa 130 milioni di euro. Il club cinese, lo ricordiamo, è di proprietà maggioritaria di Evergrande Group e, per il 38%, dell’ormai noto Jack-Ma, proprietario del browser cinese Alibaba, nonchè colui che ha gettato le basi per la trattativa con Silvio Berlusconi.

Ma a cosa sono dovute queste perdite? I 130 milioni di debiti sarebbero dovuti, sempre secondo quanto riporta Calcioefinanza.it, alle “spese folli” del club, che ha acquistato negli ultimi anni giocatori del calibro di Paulinho e Jackson Martinez (quest’ultimo comprato alla cifra di 42 milioni di euro), oltre che dirigenti di livello mondiale come Marcello Lippi e Felipe Scolari.

Molti tifosi si chiederanno: perchè vendere a chi è già indebitato? Berlusconi è un imprenditore di grande esperienza, quindi sarà in grado di scegliere il meglio per il club che ha gestito negli ultimi trent’anni, ma di certo anche al di là del continente europeo i problemi non mancano.

LEGGI ANCHE:

Brocchi parla di Balotelli in Conferenza Stampa (Video)

Cessione Milan: Ecco i nomi coinvolti nella cordata cinese