Cessione Milan 6 luglio – Anche oggi potrete seguire su calcionow.it tutti gli aggiornamenti e le ultime notizie live in tempo reale sulla cessione del Milan alla cordata cinese.

Ormai è tutto fatto per la cessione del Milan alla cordata cinese, rappresentata da Sal Galatioto e Nicholas Gancikoff. La firma avverrà, salvo stravolgimenti, il prossimo 12 luglio, il giorno della fine dell’era Berlusconi. Anche il mercato sta entrando nel vivo, come testimoniato dalla presenza di Gancikoff alla cena con Montella e Galliani.

AGGIORNAMENTI 5 LUGLIO

La giornata appena conclusa è stata caratterizzata dall’addio di Silvio Berlusconi (Qui il video), che all’uscita dal San Raffaele di Milano si è lasciato andare a dichiarazioni ormai definitive: “Lascio il Milan a chi lo potrà riportare di nuovo grande. Ho ceduto alle offerte, ma con la garanzia di investimenti”. Queste alcune delle sue parole.

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE 6 LUGLIO

17.10 – Comunicato ufficiale curva sud:Ci verrebbe naturale chiedere la cessione in questo momento, ma ci spaventa finire in mano a qualcuno che veda il Milan come un giocattolo che una volta che non piace più venga abbandonato con il rischio reale di vederlo sparire”.

13.23: – Galatioto a Sky: “Non posso dire niente. Le parole di Berlusconi? Le ho sentite, speriamo che la trattativa vada a buon fine. I nomi? Presto li saprete. La firma del preliminare al 12 luglio? Mi dispiace ma non posso dire niente”.

11.00 – CdS, Galatioto a Milano: Sal Galatioto è a Milano, intenzionato a chiudere la trattativa prima del previsto;

10.00 – Gazzetta, Barbara Berlusconi nel CDA?: Secondo la Gazzetta dello Sport, Barbara Berlusconi non sarà A.D, ma potrebbe comunque far parte del consiglio d’amministrazione anche con i cinesi;

08.40 – CdS, Galliani resterà con i cinesi, Barbara no.

00.16 – Condò a Sky parla dell’addio di Berlusconi: “Se oggi l’ha detto evidentemente l’ha fatto: 400 milioni in due anni sono molti soldi, si può ricostruire il Milan dalle fondamenta, e se vuoi riportare il Milan in alto non sono molti i giocatori dell’attuale rosa che possano riuscirci”.

LEGGI ANCHE: