Dopo il vertice di ieri ad Arcore, tra la famiglia Berlusconi, Fininvest e i rappresentanti della cordata cinese, il quadro della situazione, per il presidente Silvio Berlusconi, sembrerebbe molto più chiaro e convincente, almeno quanto ha riferito stamattina il Corriere della Sera.

La presenza di tante società non è un intoppo, come si pensava qualche settimana fa, quando si dava per scontato che la divisione delle quote sarebbe potuto essere un problema per via della decisione di Silvio Berlusconi di avere molte più garanzie.

Ed ecco che le garanzie che chiedeva il patron del Milan, sono arrivate proprio nel vertice di ieri ad Arcore, con la famiglia Berlusconi al completo e con gli esponenti di Fininvest e della cordata cinese: così, dopo un periodo di iniziali preoccupazioni, sembrerebbe dissolta la numero uno delle perplessità, quella delle garanzie ma anche l’identità degli investitori.

Silvio Berlusconi quindi ha lasciato il suo benestare alle trattative, si è dunque convinto della buona fede degli investitori, ma basterà per lasciare andare il Milan?