Cessioni Juventus: Vucinic e Marchisio sul mercato?

Nonostante le diatribe riguardanti a quanti milioni di euro la Juventus abbia davvero dovuto rinunciare dopo l’eliminazione dalla Champions League (c’è chi dice addirittura 30-40 milioni, altri sostengono che al contrario siano solamente una decina); è un dato di fatto che la società bianconera subirà una perdita in termini di denaro, influente o meno che sia.

Se quindi fino a poco tempo fa la Juventus sognava in grande e sondava con occhi attenti diversi talenti (più o meno maturi) che in futuro avrebbero potuto vestire la maglia bianconera, ora sembra che la priorità assoluta sia quella di cedere, non solo per sfoltire la rosa, ma anche e soprattutto per recuperare quanto la mancata qualificazione agli ottavi di finale ha sottratto alle casse della Juventus.

E’ inevitabile tornare con il pensiero a qualche mese fa, quando durante la sessione di mercato estiva, l’imperativo categorico di Beppe Marotta era: “prima si vende e dopo si compra”. Insomma, la dirigenza bianconera ci ha già abituato a salutare alcuni ragazzi che magari, in condizioni economiche migliori, avrebbero continuato a vestire la casacca della Juventus. Ricordiamo l’amaro addio di Emanuele Giaccherini la cui cessione arricchì il tesoretto bianconero di ben 8 milioni di euro reinvestiti poi nell’acquisto di Carlos Tevez.

Giaccherini

La stessa sorte potrebbe capitare ad altri due elementi della Juventus che, fino alla scorsa stagione, occupavano un ruolo da titolarissimi in campo e che godevano della fiducia di mister Antonio Conte. Stiamo parlando di Mirko Vucinic e Claudio Marchisio, i cui nomi sono già stati associati al mercato in uscita della Juventus e per i quali diverse richieste sembrano essere già sopraggiunte a Torino.

Si parlava e si parla tutt’ora dell’Inghilterra come possibile destinazione del Montenegrino e della Francia (Monaco?) per Marchisio. Nonostante le qualità innegabili di entrambi i giocatori, sarà forse proprio su questo che la società di Corso Galileo Ferraris vorrà far leva per cercare di incassare qualche milione da reinvestire sul mercato.

Non dimentichiamo che entrambi i ragazzi quest’anno stanno godendo di minor spazio in campo visti i nuovi innesti nel reparto offensivo e il grande talento di due come Vidal e Pogba di cui la Juventus difficilmente vorrà privarsi. Un cambio di maglia rappresenterebbe per entrambi l’occasione di giocare di più in vista dei Mondiali e per i bianconeri un bottino non irrilevante che compenserebbe le perdite derivanti dalla retrocessione in Europa League.

 

Leggi anche–> Europa League: le probabili avversarie della Juventus
Leggi anche–> Champions League: l’esclusione della Juventus costa solo 9 milioni