Champions League 2013-2014: Legia Varsavia sanzionata per razzismo

L’Uefa punisce il Legia Varsavia visto che i suoi tifosi si sono resi responsabili di atti razzisti nel corso degli incidenti con il TNS gli scorsi 17 e 24 luglio. La Commissione Disciplinare e di Controllo Uefa ha sanzionato il club polacco con la chiusura del settore nord dello stadio Wojska Polskiego in occasione della prossima gara europea e ha comminato anche una multa di 30.000 euro.

In una nota così l’Uefa giustifica la decisione: “La lotta contro il razzismo è una priorità per la Uefa. La Uefa ha una politica di tolleranza zero verso il razzismo e la discriminazione sul campo e sulle tribune. Tutti i comportamenti razzisti sono considerati serie offese verso il regolamento disciplinare e sono perciò puniti di conseguenza”.

michel platini

Il Legia Varsavia sconterà la sanzione quando giocherà contro lo Steaua Bucurest negli spareggi di Champions League, con il ritorno in programma a Varsavia il 27 agosto.

Leggi anche — > Notizie Milan, Cori Razzisti a Balotelli: “Al prossimo lascio il campo”

Leggi anche — > Champions e Europa League 2013-2014: i Sorteggi completi UEFA