Champions League 2014: le possibili rivali del Milan

Il Milan sarà l’unica squadra italiana ad essere interessata al sorteggio di lunedì per gli ottavi di Champions. Infatti la squadra rossonera è rimasta la sola che nel prossimo febbraio potrà continuare la sua avventura nel torneo continentale più importante: essendosi qualificata come seconda però si troverà ad affrontare squadre molto più forti non solo sulla carta.

Occhio al Real Madrid di Carlo Ancelotti, il Psg di Ibrahimovic, la corazzata Bayern Monaco di Guardiola, il Borussia Dortmund dei vari Lewandowski e Reus, ma anche il Chelsea di Mourinho e infine le ultime due: il Manchester United del nuovo allenatore Moyes e il sorprendente Atletico Madrid di un’allenatore di vecchia conoscenza del calcio nostrano come Diego Simeone. Queste ultime due sono forse, le più abbordabili, in quanto il Manchester United rimane sempre una grande squadra, con i vari Rooney e Van persie e giovani di qualità, ma quest’anno sembra aver perso quella sicurezza che aveva in passato, giustificato anche dal cambiamento rivoluzionario in panchina tra Alex Ferguson (che è stato nei Red devils ben 27 anni non solo allenatore ma anche il manager) e il tecnico anche lui scozzese in ascesa, come David Moyes.

Inzaghi Champions

 

L’altra squadra è invece l’Atletico Madrid che risulta essere la vera sorpresa del torneo, supportata dalle capacità dell’allenatore Simeone quale tecnico di grandi prospettive e da un misto di giovani di qualità e giocatori d’esperienza, quali Koke e David Villa che hanno dominato il loro girone e conquistato sedici punti su diciotto disponibili. La società rossonera a questo punto si spera, che nella sessione invernale con un discreto tesoretto, possa investire bene su giocatori che diano un grosso contributo alla causa Champions, soprattutto a centrocampo e in difesa, per continuare a sognare ancora e confermare sempre che è la squadra più “europea” tra le italiane.

Leggi anche -> Milan-Roma e quell’addio di Paolo Maldini (Video)

Leggi anche -> Milan, si avvicina la cessione di El Shaarawy