Champions League, Juve-Borussia Dortmund: rivincita 18 anni dopo?

L’urna di Nyon ha riservato alla Juventus il Borussia Dortmund, avversario ostico ma certamente più alla portata di corazzate come Real Madrid, Bayern Monaco, Chelsea o Barcellona. Sicuramente ai tifosi bianconeri il nome della squadra di Dortmund evoca ricordi non felicissimi: e cioè la finale di Champions League del 28-5-1997, che a Monaco di Baviera, vide i teutonici battere la Juventus per 3-1.

Finale amarissima, perché la Juventus di Lippi ci arrivava nettamente favorita, avendo conquistato la Champions League a Roma un anno prima, ed era reduce anche dalle vittorie in Coppa Intercontinentale nel 1996 contro il River Plate e in Supercoppa Europea nel 1997 contro il Paris SG. Una delle Juventus più forti delle storia, che però in finale sarà condannata dalla doppietta di Riedle e dal gol di Ricken, che vanificarono lo splendido gol di tacco di Alessandro Del Piero.

Ci sono però anche due precedenti positivi. Il primo risale alla finale di Coppa Uefa del 1993: doppia vittoria per la Juventus, che si impose 3-1 in Germania e poi 3-0 a Torino, conquistando la terza Coppa Uefa della propria storia, con Giovanni Trapattoni in panchina. Il secondo alla semifinale di Coppa Uefa 1994-95, che vide la Juve di Lippi eliminare i tedeschi con 2-1 in Germania, dopo il 2-2 dell’andata a Torino.

Leggi anche: Juventus-Borussia Dortmund, Nedved: “Possiamo giocarcela”

Leggi anche: Sorteggi Champions League 2014: Accoppiamenti Ottavi