Champions League, Juve: Messi ti aspetta

Il risultato atteso e pronosticabile è arrivato: il Barcellona, in virtù del secco 3-0 rifilato al Bayern Monaco nell’andata delle semifinali di Champions e della successiva dolcissima sconfitta per 3-2 della gara di ieri sera, è in finale del massimo trofeo continentale per club. I blaugrana hanno, così, conquistato il diritto di giocarsela con la squadra che passerà il turno tra la Juventus e gli eterni rivali del Real Madrid, guardando, ovviamente, alla sfida di ritorno di stasera, quando gli uomini di Allegri giocheranno al Bernabeu coi blancos di Ancelotti.

Il Barcellona sarebbe una delle clienti peggiori da affrontare per la Juventus ma anche per il Real Madrid. La compagine guidata da Luis Enrique, oltre ad aver mostrato un gioco scoppiettante, ha superato diversi avversari davvero importanti, ultimi i bavaresi, caduti ieri sera e una settimana fa sotto i colpi del meraviglioso tridente formato da tre dei più forti giocatori al mondo in attività: Neymar, Luis Suarez (fantastico il suo ambientamento dopo Liverpool) e quello che, al momento, è probabilmente il più bravo di tutti: parliamo ovviamente di Leo Messi.

Il primo fantastico Barcellona, quello di Guardiola del 2008-09, ha vinto tutto ciò che si poteva vincere (6 titoli su 6!) basandosi sull’identica formula del tridente, con la differenza che allora Messi giocava falso nueve (l’innovazione fu portata proprio da Guardiola) mentre ora il ruolo di centravanti è ricoperto da Suarez. Allora ci furono ben 38 gol di Messi, 36 di Samuel Eto’o e 26 di Thierry Henry, con 100 (!) reti complessive.
Ma questo Barcellona potrebbe essere addirittura più forte, almeno considerando i numeri del terzetto d’attacco: quello di Luis Enrique ne ha fatti ben 114, e la stagione è tutt’altro che finita. Con 4 partite ancora da giocare, infatti, Messi è a 53, Neymar ne ha fatti 37 e Suarez ‘solo’ 24. 166 le reti prodotte da questa macchina da guerra. Quei tre là davanti sono addirittura considerati tra i migliori di sempre, se non i migliori. Chi li fermerà?