Champions League, Milan: qualificazione ottavi sempre raggiunta con Allegri

Con la qualificazione conquistata ieri a San Siro contro l’Ajax, grazie al pareggio maturato durante i 90 minuti, il Milan raggiunge gli ottavi di finale di Champions League e, di conseguenza, uno degli obiettivi che i rossoneri si erano prefissati.

Per il Milan di Allegri il passaggio del turno era quasi obbligatorio sia per dare una maggiore spinta alla squadra anche in campionato dove, quest’anno, i rossoneri stanno incontrando qualche difficoltà di troppo, sia perché con il tecnico livornese in panchina il Milan si è sempre qualificato agli ottavi di finale, anche se, purtroppo, il cammino dei rossoneri si era fermato poco dopo.

Milan Esultanza

Infatti, nel primo anno, ovvero nella stagione 2010-11, gli ottavi sono stati fatali ai rossoneri che furono fermati dal Tottenham. La stagione seguente, quella 2011-12, il Milan era riuscito a superare l’Arsenal negli ottavi di finale. Ai quarti, però, gli uomini di Allegri vennero fermati dal Barcellona che, nella Champions del Milan, rimane una costante. L’anno seguente, stagione 2012-13, infatti, raggiunta la qualificazione agli ottavi, l’armata rossonera venne nuovamente eliminata dalla Champions dai blaugrana che, nonostante abbiano subito una clamorosa sconfitta a San Siro (2-0), riuscirono poi a rimontare al Camp Nou imponendosi sul Milan per 4-0.

Quest’anno, con l’ostacolo Barcellona superato nelle fase a gironi e in attesa di conoscere, lunedì 16 dicembre a Nyon, i futuri avversari, il Milan si augura, così come i suoi tifosi e l’Italia, visto che la squadra milanese è stata l’unica delle tre italiane a passare agli ottavi, di poter continuare in crescendo l’avventura in Champions, andando oltre agli ottavi e ai quarti fino ad ora fatali.

Leggi anche-> Milan-Ajax 0-0: Video sintesi della partita

Leggi anche-> Napoli-Arsenal 2-0: Video gol e sintesi partita

Leggi anche-> Milan-Ajax 0-0, Allegri: “Bravi i ragazzi”