Champions League, per Napoli e Roma esame inglese

Trasferte dure sui campi di Manchester e Chelsea per Napoli e Roma nella terza giornata di Champions League

Parte domani la terza giornata di Champions League. Mentre la Juventus giocherà in casa contro lo Sporting Lisbona, molto più dure le partite che aspettano Napoli e Roma, entrambe alle prese con un “esame” inglese. Gli azzurri andranno all’Etihad Stadium contro il Manchester City, mentre i giallorossi faranno visita al Chelsea.

Due trasferte molto dure, che potranno pesare sull’esito del girone. Nel gruppo F, il Napoli ha perso già una partita contro lo Shaktar all’esordio, per cui conquistare almeno un punto potrebbe rivelarsi prezioso nella classifica finale del girone. La sfida si presenta comunque molto affascinante: Guardiola ha più volte elogiato Sarri e l’impronta di gioco che questi è riuscito a dare al Napoli, lo spettacolo non mancherà di certo.

L’incognita potrebbe essere rappresentata dal fatto che, mai come quest’anno, per il Napoli sembra la volta buona per vincere l’agognato scudetto: gli azzurri potrebbero avere la testa già rivolta al big match di sabato sera al San Paolo contro l’Inter. Gli inglesi tra l’altro sono lanciatissimi in campionato, e nell’ultima partita hanno travolto lo Stoke City per 7-2, e nel girone sono a punteggio pieno

Diverso invece il momento del Chelsea, che nell’ultima partita è stato sconfitto dal Crystal Palace (e nella precedente giornata di Premier proprio dal City). I londinesi conducono il girone, ma l’atmosfera non è delle migliori, con Antonio Conte costretto continuamente a smentire le voci di una sua possibile partenza dalla panchina dei Blues.

Anche dal punto di vista tattico, la partita si presenta molto diversa: la squadra di Conte non fa certo dello spettacolo la sua arma migliore, ma concede meno rispetto a quella di Guardiola. La Roma dal canto suo ha alternato partite deludenti ad alcune migliori in questo avvio di stagione: per Di Francesco sarà un altro banco di prova importante.