Che fine ha fatto Jorge Martinez: dalla maglia della Juve alla tribuna del Novara

Il 28 Giugno 2010 la Juventus acquistò per 12 milioni di euro dal Catania l’attaccante uruguayano Jorge Martinez. Fu uno degli acquisti più costosi di quell’anno sotto la gestione Del Neri ed insieme a Milos Krasic dovevano essere i due top player della formazione bianconera. L’uruguayano giungeva da tre stagioni fantastiche nella squadra siciliana dove collezionò 86 presenze e 22 reti.

Il 18 Maggio 2008 è un’altro giorno importante per Jorge Matinez che difficilmente lo dimenticherà:  ultima giornata di campionato, il Catania gioca contro la Roma; in classifica i rossazzurri sono davanti di due punti rispetto al Parma e di tre sull’Empoli,  le tre squadre lottano per la permanenza in Serie A e tutto si decide all’ultima giornata. Dopo il vantaggio dei giallorosso con Vučinić, all’85’ Martínez pareggia permettendo alla squadra etnea di restare in Serie A. Da quel giorno fu soprannominato l’eroe di Catania avendo segnato uno dei gol più importanti della storia del club etneo.

Tuttavia il salto di qualità dal Catania alla Juventus non si rivela fortunato per “El Malaka” dato che  Martinez non riesce a ripetere le ottime prestazioni fatte a Catania anzi la sua esperienza con la Juventus si rivela fallimentare complice un grave infortunio.  Del Neri lo prova come esterno sinistro nel suo 4-4-2 ma Martinez non si trovava bene nella posizione di esterno dato che era  abituato a fare l’ala nel tridente offensivo del Catania. Inoltre l”uruguayano si infortuna spesso e conclude la sua prima stagione in bianconero con 20 presenze tra Campionato,Coppa Italia ed Europa League senza nemmeno una rete. La stagione successiva Antonio Conte approda sulla panchina dei bianconeri e Martinez finisce ai margini della rosa.

Per riscattare la deludente stagione si trasferisce in prestito al Cesena neopromosso in Serie A però anche qui le prestazioni sono al di sotto delle aspettative, finirà la stagione con appena 13 presenze mentre il Cesena retrocederà ultimo in classifica. Nemmeno il tempo di tornare alla base e l’ex calciatore del Catania capisce che non rientra nei piani del tecnico pugliese così si trasferisce al Cluj nel campionato rumeno. Qui riesce a fare ancora peggio delle recenti stagioni dato che non gioca nemmeno una partita.

Nel mercato estivo del 2013 la Juventus lo cede in prestito al Novara all’ultimo giorno di mercato. L’avventura nel club piemontese di serie B poteva essere l’ultima possibilità per rifarsi dalle delusioni calcistiche accumulatesi da quando si è trasferito alla Juventus che doveva rappresentare il suo sogno. Tuttavia anche a Novara l’uruguayano viene perseguitato dagli infortuni muscolari e sin ora non è mai sceso in campo. Il 31enne Martinez non gioca una partita dal lontano 11 Marzo 2012, da eroe di Catania a desaparecidos del calcio, così si può riassumere la sua parabola discendente. A fine stagione tornerà alla Juventus dato che ha ancora un anno di contratto coi bianconeri, sicuramente non resterà a Torino ma chissà se “El Malaka” potrà convincere qualche allenatore a dargli ancora  fiducia.

Leggi anche–> Che fine ha fatto Alessio Secco?
Leggi anche–> Che fine ha fatto Milos Krasic: da erede di Nedved a riserva del Bastia
Leggi anche–> Che fine ha fatto Luigi Del Neri: da allenatore a disoccupato
Leggi anche –>Che fine ha fatto Héctor Cùper: dal disastro del 5 Maggio alla panchina dell’Al Wasl