Chievo-Lazio 4-0, Pioli: “Non siamo stati squadra”

Sicuramente deluso e preoccupato il tecnico biancoceleste Stefano Pioli dopo il pesante 4-0 subito dai suoi in Chievo-Lazio. L’allenatore dei capitolini (sulla graticola?) ha così commentato nel postpartita, concentrandosi innanzitutto sulla gara: “Siamo crollati dopo la loro prima rete, oggi non abbiamo dimostrato di essere squadra. Mi aspettavo delle risposte che non ho avuto. Questa è una prestazione che non ci sta se guardiamo alle nostre qualità”.

Si parla anche di Bayer Leverkusen e di Champions League, ma soprattutto del gioco di questa Lazio: “C’è ovviamente stato il contraccolpo psicologico per la sfida contro i tedeschi ma siamo la Lazio e dobbiamo guardare avanti e giocare in un altro modo. Con questa benedetta sosta dobbiamo ritrovare intensità e voglia di giocare: qualcosa che cioè ci appartiene ma che oggi non abbiamo avuto. Non si può giocare in questo modo, non eravamo competitivi e questa mentalità non va bene; dobbiamo ripartire in fretta. Facciamo tutti mea culpa ed un esame di coscienza, io per primo”.

Su Lotito: “Il presidente era arrabbiato come me, l’ho incrociato. Dobbiamo invertire subito la rotta”.

Leggi anche –> L’incredibile assist di Meggiorini

Leggi anche –> Esonero per Pioli?