Closing Milan Rinviato, Berlusconi: “Problemi burocratici”

E’ stato rinviato il Closing del Milan. Andiamo a vedere le cause e cosa ne pensa il presidente Berlusconi

Il mondo del calcio è cambiato ed il Presidente Berlusconi ne ha dovuto prendere atto adattandosi la nuovo panorama internazionale facendo un passo indietro. Stando alle ultime notizie, però, il closing sarebbe rinviato di almeno un mese.

Ecco quanto dichiarato dal patron rossonero in una intervista rilasciata alcuni giorni fa:“E’ stato molto doloroso rinunciare al Milan”.

Poi continua: “Un calciatore anche avanti con l’età lo si paga 94 milioni, quindi un singolo individuo, una sola famiglia non può pensare di mantenere e riportare, in questo caso il Milan, nell’Olimpo internazionale, perché gli investimenti sarebbero troppo elevati”. 

Berlusconi ha poi continuato parlando del closing e del rinvio di quest’ultimo:
“Le intenzioni sono di riportare il Milan ai livelli degl ultimi 30 anni e le impressioni avute sono buone. Servono dei visti del governo cinese, ma abbiamo avuto rassicurazioni dell’esistenza di questi capitali”. A quanto pare risulterebbero inutili eventuali allarmismi legati al rinvio del closing, sperando che comunque la vicenda si concluda al più presto e per il meglio.

Rosa Calciatori Milan, Ecco i giocatori rossoneri (Serie A 2016-17)