Consigli fantacalcio 8a Giornata (serie A 2017-18)

Dopo la sosta per le nazionali, torna la Serie A e con questa arrivano i nostri consigli per il Fantacalcio. L’ottava giornata presenta tre scontri diretti tra le prime 6 forze del campionato. Importante quindi andare a centrare i giocatori giusti nelle squadre di medio-bassa classifica.

PORTIERI

I top del ruolo sono appunto impegnati in grandi sfide, molto difficili. Spazio quindi a portieri dell’ottimo rendimento che potrebbero garantire la porta inviolata.

Marco Sportiello (Fiorentina)

L’ex Atalanta viene da alcune buone prove dopo l’inizio difficile della sua viola. Ì ragazzi di Pioli stanno pian piano trovando la giusta quadratura dopo la completa rivoluzione estiva e Sportiello si sta rivelando un tassello importante. Contro l’Udinese non imbattibile di quest’anno, si pio schierare con buone speranze.

Antonio Mirante (Bologna)

Una delle sorprese di questo inizio campionato. Il Bologna di Donadoni sta trovando gioco e risultati inaspettati dopo la deludente stagione passata. Senza grandi nomi in difesa, si sta dimostrando solida in fase difensiva e Mirante dopo i problemi dello scorso anno, ha ritrovato la maglia da titolare e buona condizione. Contro la Spal, che forse farà anche a meno di Borriello, tra le mura amiche va schierato se lo avete nella vostra rosa.

Salvatore Sirigu (Torino)

I granata hanno perso Belotti per alcune settimane. Notizia difficile da digerire per Mihajlovic che ora deve compattare il gruppo dopo alcuni risultati negativi. in casa del Crotone é l’occasione giusta per ripartire con i 3 punti, magari mantenendo chiusa la porta dopo troppi gol subiti.

DIFENSORI

Nelle grandi di giornata difficile puntare sui centrali di difesa, impegnati contro grandi attaccanti. Puntiamo su quattro terzini dalle sortite offensive interessanti, e un centrale che sta tornando in forma.

Alex Sandro (Juventus)

Come detto per la Juve non c’è un impegno semplice. La Lazio ha già sconfitto i bianconeri in Supercoppa Italiana e sta attraversando un ottimo momento di forma. In casa della Juventua nessuna squadra ha il coraggio di esporsi troppo, ma i biancocelesti non staranno certo ad aspettare i ragazzi di Allegri. Questo potrebbe concedere spazi,in cui Sandro a sinistra potrebbe sfondare. Con Marusic come avversario, ancora poco esperto dopo le poche settimane a Roma, potrebbe essere un’arma interessante per i campioni d’Italia.

Christian Biraghi (Fiorentina)

Anche lui (tranne per la difficile trasferta dj Verona con il Chievo) é tra i migliori acquisti della Fiorentina finora. Pioli si affida al suo sinistro anche per calci d’angolo e punizioni e con le discese sulla sinistra è capace di servire bene i compagni.

Cristian Ansaldi (Torino)

Arrivato al Toro durante l’ultimo giorno di calciomercato, si è presto circondato di molto scetticismo. Sostituire Zappacosta non è semplice e lo stesso Mihajlovic è apparso dubbioso sul suo arrivo. Il tempo però sta cambiando la considerazione del giocatore, che abbina entrambe le fasi in maniera egregia.

Claude Adjampong (Sassuolo)

Una delle poche note liete del Sassuolo di inizio stagione. Con il cambio di modulo e la difesa a 3, é finito a fare il quinto di centrocampo a sinistra. In casa con il Chievo potrà ancora far vedere quanta spinta può dare nell’arco dei 90 minuti. Chi e stato bravo (e fortunato) a ritrovarselo in rosa, può contare su un buon terzino schierato più avanti di qualche metro.

Martin Caceres (Verona)

Il Verona é tra le peggiori squadra di inizio campionato. Difficile schierare un uomo degli scaligeri, se non in casa contro il Benevento. Tornato al gol in settimana con la maglia della nazionale, sarà una preziosa risorsa per la squadra di Pecchia per centrare l’obiettivo salvezza.

CENTROCAMPISTI

Entriamo nella fascia dei giocatori decisivi, quei centrocampisti che portano gol e assist, spesso decisivi nelle sfide del Fantacalcio.

Douglas Costa (Juventus)

Con Cuadrado tornato tardi dagli impegni in nazionale e Mandzukic acciaccato, nuova chance per il brasiliano. Proprio con la Lazio in Supercoppa l’esordio positivo, con il suo ingresso che combacia con la rimonta bianconera prima del gol di Murgia. Deve ancora trovare la prima rete in bianconero e chissa se non sara contro i biancocelesti.

Diego Perotti (Roma)

Torna dall’infortunio che lo ha tenuto fermo una decina di giorni. L’ultimo pallone toccato é il promo rigore sbagliato in A contro l’Udinese. Una macchia dopo l’inizio di stagione ad altissimo livello. Con il Napoli una gara difficile ma un giocatore come lui può mettere in difficoltà il duo difensivo destro partenopeo composto da Hisay e Albiol.

Federico Chiesa (Fiorentina)

Il talento è ormai sotto gli occhi di tutte. Il Napoli e non solo lo ha puntato per il futuro, ma nel presente parliamo già di un giocatore importante. Esterno di fascia dotato di grande determinazione, ottima gamba e gran tiro, ha quella faccia di chi non vuole mollare mai un centimetro. Da schierare tutte le settimane.

Joao Pedro (Cagliari)

Il suo Cagliari non attraversa un periodo brillantissimo. Per risollevarsi, Rastelli conta molto su di lui, che tra le linee può essere micidiale con dribbling e tiro. Di fronte al Genoa in difficoltà delle prime giornate, possibile un bonus da parte del brasiliano.

Suso (Milan)

Contro la Roma 90 minuti a guardare i comoagni lottare ma uscire sconfitti. Una novità per lui che da un anno e mezzo è sempre stato fondamentale. Con l’Inter pronta una maglia da titolare per il rilancio. Un anno fa la doppietta che fece impazzire i tifosi del Milan nel derby. È pronto a provarci ancora.

ATTACCANTI

Giampaolo Pazzini (Hellas Verona)

Contro Il Torino il gol decisivo su calcio di rigore. Un punto che ha forse salvato la panchina a Pecchia, allenatore con cui c’è poco feeling. Il match con Il Benevento però obbliga praticamente a puntare sull’ex Inter e Milan, che cerca ancora il primo gol su azione dell’anno.

Paulo Dybala (Juventus)

Potrebbe finire praticamente tutte le settimane in questa rubrica. Non va lasciato mai fuori, ancor di più contro la Lazio con cui in questi 2017 ha già realizzato 3 gol in due partite. È il giocatore più forte della Serie A e quest’anno sta segnando a ritmi impossibili.

Lorenzo Insigne (Napoli)

Capolista dopo l’ultimo turno, il Napoli  deve subito difendere la testa in un match parecchio complicato all’Olimpico. Lorenzo il magnifico viene da 2 gol e 4 assist nelle prime 7 e contro la Roma potrebbe esaltarsi contro un terzino poco rassicurante in difesa come Bruno Peres.

Mbaye Niang (Torino)

Con Belotti out, tocca a lui guidare il centro dell’attacco granata. Con il Verona due settimane fa, un gran bel gol partendo largo. A Crotone per riconfermarsi e guadagnarsi la fiducia del mister anche da prima punta.

Cyril Thereau (Fiorentina)

Ottimo colpo low cost della Viola, che per circa 2 milioni di euro si é portata a casa un giocatore duttile in attacco e dalla grande intelligenza tattica. Pioli lo ha confermato rigorista e contro l’Udinese é pronto per il più classico gol dell’ex.