Conte, obiettivo 100 punti: la Juve li raggiunge se vince 5 partite su 6

Terzo titolo consecutivo (quello che piaccia o no sancirà la terza stella sulla maglia bianconera)  ed Europa League  sono gli obiettivi dichiarati della Juventus ma ce ne sarebbe un terzo che stuzzica non poco l’orgoglio di Antonio Conte: inseguire la stratosferica cifra dei 100 punti in campionato, soglia che in Italia non ha mai raggiunto nessuno.

Il tecnico bianconero è infatti consapevole che infrangere il muro dei “cento” sarebbe un traguardo storico che scriverebbe il suo nome a caratteri cubitali tra le pagine della storia della Juventus e del calcio italiano. Un’impresa difficile, un record che in Italia è stato solo sfiorato dall’Inter di Mancini nella stagione 2006/2007 e che in Europa hanno raggiunto solo il Barcellona di Tito Vilanova e il Real di Mourinho.

Per farlo la Juventus ha a disposizione 6 partite, ovvero 18 punti. Stando così le cose alla capolista ne basterebbero 16: ciò significa che i bianconeri hanno come bonus un pareggio a patto naturalmente di fare bottino pieno nelle altre cinque partite.

Non certo una passeggiata se si considera che in questa parte finale di stagione la Juventus sarà impegnata anche in Europa League, ma, a guardar bene il calendario, neanche un’impresa impossibile: Udinese, Sassuolo e Roma in trasferta ,Bologna, Atalanta e Cagliari in casa. Un calendario non certo proibitivo con l’unico vero ostacolo rappresentato dalla Roma di Rudi Garcia dove però la Juventus potrebbe giocarsi il “jolly” del pareggio. La caccia al record e al terzo scudetto consecutivo parte da stasera da Udine!

Leggi anche –> La voce del tifo: Juventus, meglio il record di 100 punti o l’Europa League?

Leggi anche –> Sempre “Con-Te”: 10 motivi per stare con Conte dopo l’1-1 di Juventus-Fiorentina