E’ appena finita la Finale di Coppa Italia 2016, ed ha vinto la Juventus per uno a zero. Ecco le pagelle del Milan, che non è riuscita a concretizzare il sogno Europa League.

Donnarumma, 6.5: nel primo tempo si vede solo per un rischioso dribbling, nessuna parata da segnalare. Provvidenziale a metà ripresa su Pogba, non può nulla su Morata.

Calabria, 6: approccia senza timori reverenziali. Duetta bene con Honda sulla destra. A inizio ripresa può scatenarsi ma è sempre impreciso al momento del cross. Ma sulla sua prestazione pesa il ritardo di marcatura nel gol decisivo di Morata.

Zapata, 6: tiene a bada Dybala in velocità, se la cava pur senza un concerto di eleganza.

Romagnoli, 6: comanda la difesa e imposta il gioco come playmaker basso. Lotta di fisico con Mandzukic.

De Sciglio, 6.5: spesso oltre la propria metà campo, prova anche il tiro in due occasioni. Propositivo come raramente visto.

Poli, 6: a fine primo tempo ha la grande occasione per il vantaggio ma spara alto dal limite. Aggressivo come richiesto, esce con la consapevolezza di aver dato tutto. Dall’84’ Niang, 5: non si vede mai.

Montolivo, 6.5: giostra tanti palloni e incita la curva a fine primo tempo. Si traveste da leader e per una sera gli riesce anche bene. Nei supplementari cala fisicamente. Dal 108′ José Mauri, 6: al 122′ sfiora il pari. Ma è un’illusione.

Kucka, 6: deciso come sempre, corre per due e domina il centrocampo. Fallisce troppo spesso l’ultimo passaggio. Dal 111′ Balotelli, sv.

Honda, 6: mette in difficoltà Evra e Chiellini, pennella traversoni a profusione. Poi si spegne.

Bacca, 6.5: sempre nel vivo del gioco, si abbassa per creare spazi per gli esterni  ma non ha occasioni pulite per concludere a rete. Sfiora l’eurogol in rovesciata nei supplementari.

Bonaventura, 6.5: il migliore a inizio partita. Rugani non lo vede mai, prova anche il tiro e per poco non inganna Neto.

All. Brocchi, 7: Milan totalmente diverso dalle aspettative. Ci prova, ma finisce male.