Cori razzisti al Trofeo Tim, Constant abbandona il campo – VIDEO

E’ il 32’ della terza partita del Trofeo Tim quella tra Milan e Sassuolo: dagli spalti dello stadio di Reggio Emilia iniziano una serie di cori di chiaro stampo razzista nei confronti del difensore rossonero Kevin Constant. Il giocatore francese ex Chievo Verona infastidito prende il pallone e lo scaglia contro le tribune, poi guadagna l’entrata degli spogliatoi.

Interdetto l’arbitro, il signor Gervasoni, che non se l’è sentita di sospendere la partita. Anche la panchina del Milan è rimasta perplessa tanto che pensava a una decisione disciplinare presa dall’arbitro che invece ha subito chiarito che lui non aveva assolutamente registrato nulla nei confronti del calciatore. A quel punto dagli altoparlanti dello stadio lo speaker ha invitato i tifosi a smettere con tali beceri cori.

constant trofeo tim
Massimiliano Allegri
a fine partita tornando sull’episodio ha commentato: “Su Constant parlerà la società nelle prossime ore”. Evidentemente ci sarà una dura presa di posizione perché non è la prima volta che i calciatori del Milan si trovano coinvolti in queste situazioni di razzismo.

Il precedente risale allo scorso 3 gennaio quando a Busto Arsizio il Milan giocava in amichevole contro il Pro Patria. Dagli spalti cori di stampo razzista a non finire nei confronti di Emanuelson, Boateng, Niang e Muntari, fino a che il Boa non decise che era ora di smetterla e così calciare il pallone verso le tribune e abbandonare il terreno di gioco.

Leggi anche — > Trofeo Tim in diretta su Canale 5: Juventus, Milan e Sassuolo

Leggi anche — > Numeri di Maglia Milan 2013-2014: poche sorprese

Leggi anche — > Fiorentina: Contestazione al Milan e Insulti Razzisti a Balotelli e Robinho (Video)