Criscito al Milan, Zenit rifiuta l'inserimento di Mexes o Zapata

Il Milan vuole acquistare dallo Zenit di San Pietroburgo il difensore napoletano, Domenico Criscito, protagonista di stagioni davvero di alto livello in Russia con la partecipazione anche alla competizione europea più importante, ossia la Champions League. In particolare, i rossoneri stanno cercando di formulare la miglior offerta low cost per accaparrarsi uno dei migliori terzini sinistri italiani in circolazione che forse tanto comodo avrebbe fatto all’Italia al Mondiale brasiliano.

La dirigenza del Milan ha formulato una prima offerta ufficiale allo Zenit: scambio alla pari con uno tra Mexes e Zapata senza grosse cifre in ballo. Risposta secca negativa da parte del club russo, non soddisfatto dalle contropartite e soprattutto da una offerta ritenuta impari: il Milan ora studia quale possa essere un’altra contropartita gradita tra i possibili partenti, anche se l’intento chiaro è quello di fare leva sulla voglia di Criscito di tornare in Italia.

Come confermato dall’agente del difensore, Andrea D’Amico, le possibilità di vederlo nel Milan sono concrete e la voglia del calciatore di tornare in Italia è alta e dunque potrebbe davvero materializzarsi un importante colpo di mercato per i rossoneri. Trattativa dunque appena nata ma che già si prospetta entusiasmante, col Milan pronto a sferrare l’attacco decisivo per accaparrarsi Mimmo Criscito.

Leggi anche: