Crisi Milan, Mihajlovic cambia modulo?

Mihajlovic decide di cambiare modulo per uscire dalla crisi: per Tuttosport sembra questa la soluzione emersa dal summit con Galliani seguito alla pesante sconfitta del Milan contro il Napoli.

4-4-2, MA BASTERA’? – La prima soluzione sembra un cambio di modulo con due effetti nel breve periodo. Il centrocampo a quattro, al posto di quello finora a tre, permetterebbe a Montolivo e Bonaventura di giocare nei loro ruoli ideali, ma soprattutto coprirebbe una difesa finora troppo battuta ed in bambola se sottoposta a troppe pressioni.

L’ESPERIENZA DI MEXES – Proprio sul ritorno del francese si baserebbe la nuova partenza della difesa del Milan. Romagnoli imprescindibile, visto anche il prezzo pagato, e Zapata ed Ely, disastrosi contro il Napoli, il panchina. L’italiano è stato anche sicuramente sfortunato ad aver assaggiato la serie A nelle gare più dure, ma le sue prestazioni sono state ben al di sotto della sufficienza. Mexes finora è stato sempre infortunato ma pare aver recuperato dai guai fisici che lo attanagliavano e probabilmente si candiderà ad un posto da titolare dopo la sosta per le nazionali.

QUESTIONE INFORTUNI – Balotelli non parteciperà alla partita contro il Monza per via della lieve pubalgia che lo attanaglia da qualche tempo. Stessa cosa per Menez, ancora ai box. Il francese dovrebbe tornare verso novembre e, a seconda delle sue condizioni, potrebbe sostituire uno dei due attaccanti oppure permettere moduli più spregiudicati. C’è tempo per guarire ma è anche vero che c’è tanto da lavorare e tocca a Mihajlovic, alle prime vere difficoltà con la squadra rossonera, dimostrare di che pasta è fatto.

Leggi anche: