Crisi Milan, società e calciatori sotto accusa..e Mihajlovic?

La crisi del Milan,  secondo buona parte dei tifosi, ha come colpevole principale la società, e in secondo luogo, i calciatori. Questo si è potuto vedere durante Milan-Napoli di ieri sera, quando, già dopo il terzo gol dei partenopei con Insigne, il pubblico ha iniziato a inveire contro Galliani, colpevole di aver speso male i 90 milioni messi a disposizione dalla società per il calciomercato. C’è stato poi il classico coro contro i calciatori (ci avete rotto il c..), che chiunque poteva sentire vedendo la partita su Sky o Mediaset.

Le colpe della società sono evidenti: in tempi non sospetti alcuni acquisti sono stati giudicati onerosissimi se non addirittura superflui, in primis quello di Bertolacci, mentre in difesa, oltre a un giovane pur di prospettiva come Romagnoli, occorreva un altro difensore esperto. Acclarate dunque le colpe della società, e ammesse quelle dei calciatori, che certamente non stanno rendendo al massimo (anche se a nostro giudizio il margine di miglioramento non è molto), quale ruolo ha Mihajlovic in questa crisi?

Il tecnico serbo ha cercato di dare una netta svolta rispetto alla scorsa stagione, usando sempre il bastone anziché la carota, come spesso usava fare Pippo Inzaghi. I risultati però non gli stanno dando ragione: la squadra sembra impaurita, e alla minima avversità va in crisi. Si può notare come il Milan non ha mai rimontato uno svantaggio: è accaduto contro Fiorentina, Inter, Genoa e Napoli. Alcuni giocatori poi, non sembrano ancora avere trovato una loro collocazione ben precisa, come Bonaventura, De Jong e Montolivo. 

A nostro giudizio, dunque, Mihajlovic ha commesso qualche errore, ma le sue colpe rimangono minime rispetto a quelle della società. Ed è solo che a gennaio può cercare di migliorare la situazione, intervenendo sulla rosa dove serve, magari con l’aiuto di Mr Bee. Nel frattempo, i giocatori dovranno rimboccarsi le maniche, perché figuraccie come quelle di ieri sera non sono ammissibili.

Leggi anche: