Croazia-Italia, Marchisio: “Partita difficile”

Questa mattina è toccato a Claudio Marchisio presentarsi nella sala stampa di Coverciano, per rispondere alle domande dei giornalisti sulla Nazionale italiana e sulla sua Juventus. Il centrocampista bianconero ha innanzitutto rassicurato tutti i tifosi sulle sue condizioni fisiche attuali, minate giorni fa da un problema muscolare post Berlino: “Ho avuto un piccolo stiramento subito dopo la finale di Berlino, ma ho recuperato benissimo e non ci sono problemi. Il mio ginocchio?  Non voglio nemmeno parlarne, non voglio riaprire quel caso.”

L’Italia venerdì incontrerà un avversario temibile come la Croazia, in una sfida già decisiva per il primo posto nel Girone H: “Vedendo la classifica siamo sotto di loro, sono completi e sono cresciuti molto in questi anni. Hanno giocatori di grande esperienza e lo stanno dimostrando in queste qualificazioni, sarà una partita molto tosta. Abbiamo visto le difficoltà che ci hanno portato all’andata, – aggiunge – sarà la partita più difficile del girone. Io regista? Preferisco andare in campo e giocare, cerco di dare il mio contributo. Ho sempre preferito giocare da mezzala, ma in questi ultimi due anni ho imparato a cavarmela anche in quella posizione. In ogni caso, – dice – deciderà mister Conte entro venerdì se schierare me, De Rossi o Pirlo. Siamo tutti scelte valide e diverse.”

E’ tempo di parlare di calciomercato, la cui sessione estiva ha già regalato due colpi alla vecchia signora:Khedira è un’operazione fatta molto bene, la società sta lavorando bene in questi anni e i risultati si vedono. Quasi tutti i centrocampisti sono arrivati a basso costo, Sami ci darà una grande mano e sono felice che sia arrivato alla Juventus. Rinnovo Allegri? Se lo merita. C’è tanto di suo in questa stagione, è riuscito a calarsi immediatamente in un ambiente e in una situazione non facile. Abbiamo migliorato tantissimo il nostro percorso in Champions, grazie alla sua mentalità, ma anche grazie ai precedenti insegnamenti di Conte.”

CROAZIA-ITALIA: PROBABILI FORMAZIONI