Croazia svastica in campo, l’Uefa penalizza i biancorossi

VOTA QUESTA NOTIZIA

E’ arrivata finalmente la dura stangata della Uefa nei confronti della Croazia. Il motivo? A costare cara alla Nazionale di Kovac, è stata la svastica disegnata sul terreno di gioco dello stadio “Poljud” di Spalato da alcuni teppisti locali, alla vigilia della sfida Croazia-Italia, valida per le qualificazioni agli Europei francesi del 2016.

Dopo aver aperto immediatamente un’inchiesta all’indomani del match, l’Uefa ha inflitto ai biancorossi un punto di penalizzazione nella classifica del Girone H. Inoltre, la compagine croata sarà costretta a disputare altre due gare casalinghe a porte chiuse, che vanno ad aggiungersi a quelle già scontate in seguito ai petardi lanciati a San Siro dagli ultras ospiti, nel corso del secondo tempo della partita d’andata contro gli azzurri di Antonio Conte.

Proprio l’ex allenatore della Juventus aveva sottolineato nei giorni scorsi quanto fosse stata inaccettabile la situazione vissuta prima e dopo quell’1-1 in trasferta. Ora la sanzione è stata ufficializzata e l’Italia ha ancora la possibilità di agguantare il primo posto del raggruppamento.

Leggi anche –> Svastica sul campo di Croazia-Italia: la Uefa apre un’inchiesta?

Leggi anche –> Foto – Erba a forma di Svastica in Croazia-Italia